Maria Grazia Lunghi - pittrice contemporanea

Maria Grazia Lunghi vende quadri online

Maria Grazia Lunghi

7 1.010 45,7 / 100
Biografia
Curriculum

Maria Grazia Lunghi vive ed opera nella sua città, Roma. Inizia la sua attività negli anni '70. Nel 1976 si laurea in pedagogia presso l’Università di Roma. Segue corsi di pittura, disegno e nudo all’Accademia di Belle Arti e nella Scuola di Arti Ornamentali di Roma. Entra a far parte dell'Associazione culturale “Magazzini Generali”, attiva su un ampio spettro di arti e culture, nel tentativo di portare l'arte in strada, viva e vivace, sperimentando così un percorso diverso rispetto alle logiche più aberranti del mercato, lontana dai circuiti ufficiali canonizzati. Da qui le prime mostre nei bar, nelle piazze, ma anche un continuo incontro e confronto di idee, di esperienze, di progetti per un diverso modo di fare e proporre arte.

Spinta dal desiderio di conoscere paesi e culture diverse, dagli inizi degli anni ‘90 produce tele ad olio, acrilico e materia, con soggetti tratti dalle esperienze di viaggio. L'esigenza di comunicazione diretta, non mediata da percorsi obbligati, si riflette nella sua esperienza pittorica che, fin da allora, offre a chi osserva la possibilità di ripercorrere con immediatezza la sua avventura interiore: una tendenza all'espressione confidenziale dei propri stati emotivi, che si trasmette dapprima attraverso immagini forti, incisive, crude. Immagini di cose, oggetti, elementi comunque riconoscibili anche se inseriti in un contesto ambiguo, evanescente, costellato di piccole macchie incongrue, di sottile inquietudine.

Poi, con il tempo, il segno si allarga, si disperde, le figure si allontanano dai contorni consueti, divengono metafore, ed il colore si fa tratto, macchia, episodio, in un insieme destrutturato nella forma, più immediato nel trasmettere. Tutto ciò avviene senza ricorso a facili evocazioni tematiche, linguistiche, culturali, lontano da ogni moda; la pittura procede in totale autonomia, anche scontando momenti di incertezza, di dispersione, come è sempre nel fluire dell'esperienza interiore.

Su questo percorso l’artista si muove ancora oggi, nella continua ricerca di una capacità espressiva interiore filtrata attraverso nuove esperienze, nuovi luoghi. Ulteriori sperimentazioni vengono inoltre avviate nel periodo più recente, con una attenzione sempre maggiore verso tematiche di carattere sociale: partecipa così a numerose iniziative promosse su temi specifici come i migranti, la condizione della donna, la problematica dello sviluppo e dei rifiuti, i diritti umani negati. Esplora anche temi legati al profondo disagio dell’individuo contemporaneo, alla sua solitudine, all’incapacità di comunicare. L’artista indaga la condizione umana della contemporaneità attraverso ritratti e figure che esprimono diversi, complessi, contrastanti stati d’animo.

Ha esposto con continuità in mostre personali e collettive, e partecipato a concorsi di livello nazionale e internazionale.


Continua a leggere »

Alcune delle ultime attività promosse da privati o patrocinate da Enti Pubblici

Human Right, H2O, promossa in Italia da AIAPI Comitato nazionale italiano di IAA/AIAP / UNESCO, UNRIC Official Partner Rovereto

Rispettate il mondo, rispettate voi stessi, Pincio con il patrocinio di Roma città Metropolitana

Parole al vento. Mail Art Noto, patrocinio Comune di Noto, Assessorato alla Cultura

FESTIVAL RISCARTI, Quirinetta Caffè Concerto, Roma, con il patrocinio di Municipio Roma I Centro

LIBERA ISPIRAZIONE, Associazione Culturale Intentart, Castel Dell'Ovo, patrocinio del comune di Napoli

Il cadavere squisito, collettiva surrealista al TAG, Roma

Premio Apollo Dionisiaco, Accademia. Internazionale di Poesia e Arte, patrocinio Roma Capitale, Provincia di Roma

Corruzione Capitale, progetto a cura dell'associazione Neworld, Museo dello Stadio di Domiziano, Roma

Scarti al Riscatto, presso la Galleria Spazio 40, Roma

Strada facendo… al rione XXIII, Spazio espositivo, via F. Passino 3/5, Roma

Che cento fiori fioriscano, Artisti per Liberazione, galleria La Nuova Pesa, Roma

Arte da bere, Club delle Idee, Palazzo Ducale Caracciolo, l patrocinio del Comune di Casamassima, Bari

Premio Massenzio Arte 2014, Sala Caravaggio, Istituto Superiore Anti-incendi, patrocinio di Roma Capitale

Biennale d’Arte Contemporanea, Salerno in arte, Palazzo Frisone, patrocinio del comune di Salerno

sagome 547, Bombardamento di Roma San Lorenzo, Horti Lamiani, patrocinio di Roma Capitale

Tratti e Ritratti, Ass.Culturale Michele Valori, Galleria Borghese, Mentana, patrocinio della Provincia di Roma

Cromie al Museo, Associazione Insieme nell’arte, Palazzo Doria Pamphili, patrocinio Città di Valmontone

ECO CREATIVITY, Agat, Casa della cultura, Villa De Sanctis, con il patrocinio della Provincia di Roma

Tra mito e realta’, Sala Consiliare del I Municipio, con il patrocinio del Municipio Roma Centro Storico

Il mese degli Spaventapasseri, collettiva presso i Giardini del Pojo a Fabriano

Primo Premio Monteverde Pasolini, Teatro Vascello, Patrocinio della Provincia e del Comune di Roma

ACQUAPURA, Salerno in Arte, Complesso Monumentale di Santa Sofia, Salerno, patrocinio del comune di Salerno

Alcuni riconoscimenti

Premio “Apollo Dionisiaco”, Riconoscimento al merito

Quadro a 4 mani, Controtendenza Design, vincitrice

Premio Massenzio Arte 2014, Sala Caravaggio, ISA, finalista

Concorso, Acquapura Rifiuti in cerca d’autore, Menzione speciale

Concorso Second Life, Salerno in Arte, Premio della critica

Concorso Rifiuti in cerca d’autore, Menzione speciale

Premio La Portella, Città di Carsoli, finalista

Premio Roma, ONLUS Amici del Risveglio, 2° premio

Pensiero sull’Arte

Il pensiero e l’azione si muovono insieme. Corre la memoria e il ricordo, le immagini e i sogni, le emozioni e le conoscenze, mentre le mani lasciano fluire e sgocciolare i colori e gli impasti di materia aggiungendo materiali e scarti recuperati. I reperti urbani come tappi di birra schiacciati, lattine accartocciate, tacchi perduti di vecchie scarpe, specchi retrovisori incidentati ridotti in mille splendidi frammenti, pezzi di parabrezza rotti come tanti cristalli, contenitori di latta per il cibo ormai trasformate dal calpestio e dalle intemperie in un unico sottile strato di metallo arrugginito, raccontano storie di vita di strada, di bevute e di mangiate, di camminate nelle vie cittadine, di povertà e di dolore, s’inseriscono di diritto, con forza nel lavoro pittorico mescolandosi, impastandosi, colorandosi e animandosi a nuova vita, portando intatte con sé la propria condizione di oggetto usato, scartato, calpestato, gettato, e infine rinato.


Continua a leggere »

I quadri in vendita della pittrice contemporanea Maria Grazia Lunghi

Tutti (7) Quadri disponibili (7)