Biografia

Lillo Sauto nato il 10 novembre del 1978 nel sud est della meravigliosa Sicilia, dove ha vissuto fino alla maturità. Per l’università decide di trasferirsi nell’incantevole Firenze, dove si laurea in Scienze dell’Educazione. Dopo una piccola parentesi messicana, oggi vive a Roma. 

Per quanto riguarda la formazione artistica è un autodidatta: “disegno da sempre, ma solo da grande ho iniziato a dare valore alla mia espressione artistica, dovevo farlo per forza, stavo per esplodere, era una necessità, continuavo a vivere da Vesuvio ma io io sono l’Etna, dovevo assolutamente eruttare. Dipingo per dare un colore al mio sentire, in quell’intreccio circolare di emozioni cromatiche c’è la mia anima”.

Pittore delle tonde cromie che evocano sensazioni armoniose. Disegna fin da quando è un bambino, ma solo in età adulta si è approcciato in maniera consapevole alla pittura, incamminandosi verso un percorso di ricerca artistica pura, lo sviluppo di un linguaggio personale e riconoscibile. Il vero senso del lavoro di un artista non sta tanto nella riproduzione del visibile ma nella capacità di rendere visibile e comprensibile il proprio sentire e il suo profondo significato, dando vita e colore alla propria anima. Lillo, attraverso la propria ricerca interiore, offre con generosità il suo modo di vedere il mondo, visione che può essere adottata attraverso la contemplazione ed interpretazione dei suoi quadri.

La scelta dei colori è determinante nel raccontarsi e nel raccontarci la sua storia, perché è attraverso la loro armonia-disarmonia che viene espressa una grande comunicatività: l’emozione è impetuosa ed arriva subito all’osservatore. Ci sono colori forti ed importanti contrasti e difatti le sue opere non sono miti, a volte irrompono, squarciano in due il grigiore quotidiano della routine, urlano, danzano, sono magnetici ed in quasi apparente assenza di drammaticità, poiché nonostante quest’ultima sia presente in quella melodia cromatica, il risultato è vitalità ed esultanza, poiché “finché c’è vita c’è colore”.


Facebook Page: Lillo Sauto Art

Instagram: lillosauto