Laris - pittore contemporaneo

Laris vende quadri online

Laris

36 7.953 58,7 / 100
Biografia
Curriculum

Nasce a Terni nel 1980, si diploma all'Istituto Statale d'Arte di Terni e e si laurea in Architettura a Roma. La sua ricerca artistica coniuga il disegno come razionalità e il colore come emotività. I suoi Principali soggetti sono l'industria, l'Architettura e la figura umana nelle loro più varie accezioni. Vincitore di numerosi concorsi artistici, espone in collettive di pittura in tutto il territorio nazionale. Collabora come Model Maker e supporto grafico alla progettazione architettonica presso studi professionali.

R. Perdicaro

Periferie urbane, elementi industriali, luoghi deserti, dove l'umanità è assente, lontana. Laris Conti ricrea le strutture della società contemporanea rielaborando paesaggi emblematici, immersi in contesti risolti in un cromatismo saturo e innaturale. In una configurazione vagamente metafisica, si definisce un'iconografia testimoniale della civiltà d'oggi, esteticamente ben risolta.

P. Perilli 

"Istituto d'Arte a Terni, poi laurea a Roma in Architettura. 'Model Maker', si confronta con 'opere di arte urbana, estemporanee, collettive e workshop d'arte applicata'. Acrilici indimenticabili, degni del vecchio spirito del Bauhaus (Feininger, Grossberg, Voelker): 'Sylos', 'Traliccio', uno splendido 'Inceneritore' tra il verde e il lilla, vero totem della civiltà post-industriale!"

C. Sensi  

“Opere di impronta figurativa con richiami pop, quelle di Laris Conti che narrano di luoghi industriali silenziosi in ambientazioni rarefatte. Conti esplora l'operosità umana in assenza dell'uomo celebrandone i simboli con tagli decisi e colori vibranti”

Artitalia Edizioni 

L'immaginazione pittorica di Laris Conti si traduce in forme architettoniche che assumono connotazioni di una sensibile visione estetica ed espressiva. Sono immagini allusive e simboliche di un paesaggio urbano emblematizzato, sintesi creativa di una realtà reinterpretata attraverso una rilettura strutturale e cromatica essenziale ed affascinante.

Arch. Alessio Patalocco 

"LARIS E LA PALPABILITA' (LOGICA) DEL NULLA"

 Il mondo irreale non è qualcosa di sconosciuto e fumoso, ma esiste, è ben congegnato, ludico e, soprattutto, estremamente razionale!

Questo è quello che si prova quando si osservano le opere di Laris, qualcosa che sta tra il gioco e la vita, qualcosa di irreale ma palpabile, qualcosa di auspicato e temuto ma sempre presente; qualcosa che sembra voler dire che il mondo non è altro che la rappresentazione di se stesso ai nostri occhi.

Laris sembra riprendere questo concetto classico: se ne appropria, lo analizza, lo sviscera a fondo e lo ripropone agevolmente a noi, spiegandoci (dopo averlo fatto a se stesso) i segreti e la corretta disposizione degli elementi presenti nella sua rappresentazione del mondo; quasi come fosse qualcosa di costruibile, fattibile, esistente in potenza.

Anche Athanasius Kircher si perdeva spesso nella spiegazione logica e razionale di oggetti e architetture mitiche, come se fossero effettivamente costruite. La forza di tale capriccioso (ma ingegnoso) atteggiamento sta soprattutto nel farci intendere che anche quelle architetture mitiche sono possibili e soprattutto reali!

Da qui allora partono gli oggetti estrusi (i "frammenti"), che sembrano essere ottenuti da una massa magmatica di luce e passati alla profilatura tramite una qualche sagoma di una officina astratta; l'attenzione per il sociale (ne "il tempo che passa e nulla trasforma") che emerge dall'uso di figure appena uscite da una cornice pseudo-realista, e trattate come un giocattolo, usando gli stessi mezzi espressivi di un macchiaiolo contemporaneo.

Infine il racconto didascalico e diretto (come ne "le immagini evocano parole"), in cui l'uso di codici semplici e diretti sembrano celare un qualche intricatissimo giro cervellotico di significati che forse non verranno svelati mai!

Il mondo di Laris è logico, razionale e ludico, ma la vera forza sta nel saperci raccontare proprio ciò che sembra contenere: l'idea infinita del Nulla, ricco di rappresentazione.





Continua a leggere »

Studi artistici:

 Diploma di MAESTRO D'ARTE in ARTE DEL LEGNO, Istituto Statale d'Arte “O. Metelli” di TERNI 1999

 Maturità d'Arte applicata – ARTE DEL LEGNO, Istituto Statale d'Arte “O. Metelli” di TERNI, 2001

 Frequentato il 1° anno del corso di Decorazione del Prof. G. MAROTTA, all'Accademia di Belle Arti di Roma, 2002

 Laurea quinquennale in "ARCHITETTURA UE", Prima Facoltà di Architettura "L. Quaroni", Università SAPIENZA, Roma, 2013

Riconoscimenti e premi:

• Premio speciale al “PREMIO EUREKA 2016”, M. Picchiami EUREKA, Accademia Rousseau, Terni, 2016

• Vincitore del 1° premio “ARTE IN ARTI E MESTIERI”, Scuola di Arti e Mestieri A. Bertazzoni, Suzzara (MN), 2015

• Segnalazione alla IX estemp. di pittura “IMMAGINI DI SUBIACO”, Ass. Ora Et Labora, Subiaco (RM), 2015

• 2° classificato “ORGOGLIO SENZA PREGIUDIZIO”, Sportello della Creatività, Terni, 2014

• 3° classificato, II Edizione premio “TERRAZZA MEDIEVALE”, Collescipoli (TR) , 2014

• 1° classificato, I Edizione premio “TERRAZZA MEDIEVALE”, Collescipoli (TR), 2013

• Menzione Speciale al PREMIO PITTURA/SCULTURA CORCIANO, Corciano (PG) 2012

• 1° Classificato, Concorso di design 'IL MATTONELLO', PROMOTAC s.a.s., Terni, 2000

• 2° Classificato, MOSTRA D'ARTE, “Farnetta '99”, Festa di s. Rita (TR) 1999

• 2° Classificato, MOSTRA D'ARTI GRAFICHE "Arte, natura e spiritualità", Festa di s. Rita Farnetta (TR) 1998

Mostre personali:

• “ARTE IN ARTI E MESTIERI”, Piazzalunga, Suzzara (MN) 2016

Mostre collettive:

• Collettiva "CONTEMPORANEI IN DIALOGO", Casa dei Carraresi, Treviso, 6-18 luglio 2019

• Collettiva "CONTEMPORANEITA' A PIACENZA", Galleria Paveri Fontana, Piacenza, 2019

• Mostra a Palazzo Ferrajoli, Edizioni PAGINE, Roma, 2018

• "PAESAGGI D'ITALIA" a cura di Catia Monacelli, Gualdo Tadino (PG), Set-Ott-Nov 2017

• “ARTS ON TOUR” Forme e colore, Organizzata da: Costierarte, Medusa, i2colli, Curatrice: A. Rita Boccolini. Maiori (SA), Gubbio (PG), Viterbo, Giu-Lug 2017

• Caffè Letterario,TERNI IN MOSTRA, UIL UNSA, Caffè La Fenice, Roma, Mag-Giu 2017

• “BORGHI E PAESAGGI ITALIANI”, EUREKA ed E. Urso, Reggio Calabria (RC), Gen-Feb 2017

• Partecipazione “ARTE IN ARTI E MESTIERI”, Suzzara (MN), Settembre-Ottobre 2016

• Collettiva “MONTI MARTANI IN MOSTRA”, OROS,Massa Martana (PG), Agosto 2016

• Collettiva ACQUA FESTIVAL, Ponte degli Artisti e Madè, Castel di Lago, Terni, Luglio 2016

• “MADE IN UMBRIA” Sportello della Creatività, presso CAF-UIL,Terni 2016

• TRACCE, direzione artistica di M. Pulcinella, Narni (TR), Maggio 2016

• “MOSTRA D'ARTI FIGURATIVE”, Confartigianato, presso Camera di Commercio, Terni 2016

• “SEGNI D'AMORE”, Madè, Museo Diocesano Terni 2016

• “MONTI MARTANI IN MOSTRA”, OROS, Cenacolo San Marco, Terni, 2015

• “TRUE COLOR”, di Sportello della Creatività, presso il CAF-UIL, Terni, 2015

• “E’ GRADITO IL SILENZIO …PARLA L’ARTE”, dir. Art. EUREKA, Pala Sì, Terni, 2015

• “ARTE IN CANTIERE”, F.I.A.F.T., Ex Chiesa del Carmine, Terni, 2015

• “LUCE DEGRADO E SPERANZE DELLE NOSTRE CITTÀ E DELLA SOCIETÀ MODERNA”, dir. Art. Tina Masoreo, Biblioteca Berio, Genova, 2015

• “TERNI. OGGI… DOMANI”, madè, Terni, 2015

• “MICROSTORIE DI CIBO”, di MICROBO.NET, Milano, 2015

• Performance pittorica e collettiva“BICI & TERRITORIO”, PalaSI, dir. art. Madè’, Terni, 2015

• “ARTEXPO METROPOLIS 2” Galleria “La Vaccarella”,Roma, 2015

• “ACRITICA” direzione artistica Simone Deturres, Narni (TR), 2015

• “OCCHI PINTI” di TRACCE, direzione artistica di Mauro Pulcinella, Narni (TR) , 2015

• “LA SEDUZIONE E LE SUE FORME” organizzata da EUREKA, Museo Diocesano, Terni, 2015

• “PIANTE FIORI FRUTTI”, di Sportello della Creatività, presso il CAF-UIL di Terni 2014

• “TRASFORMAZIONI”, di Sportello della Creatività, presso il CAF-UIL di Terni, 2013

• “NACH(T)BILDER “Le immagini che vengono dopo” Istallazione artistica di “Cantiere d’Arti”, CAOS, Terni, 2012

• “COLORI, MATERIA E SEGNI”, Ass. Soqquadro, Galleria Metamorfosi,Reggio Emilia, 2012

• "La maternità nell’arte", Terni, ex chiesa del Carmine, 1999

Opere in permanenza:

Disegni giovanili presso gli uffici amministrativi dell'Azienda Ospedaliera “S. Maria” di Terni.

Contributi e pubblicazioni:

• Pubblicazione rivista "TECNE'", casa editrice SPAZIO, 2019

• Copertina del libro “Cantieri e città” di A. Passeri, M. Proietti, N. Tullii, Ed. Aracne, 2019

• Contributo fotografico: "NAU Novecento Architettura Umbria", edizioni Il Formichiere, 2014, saggio di P. Belardi "Le case popolari di vittorio De Feo a Terni", pag 238.

• L'ELITE, 2019

• L'ELITE, 2018

• Pubblicazione “ARTE e ARTISTI CONTEMPORANEI”, n. 50, edizione PAGINE, 2017


Continua a leggere »

I quadri in vendita del pittore contemporaneo Laris

Tutti (36) Collezione privata (4) Quadri disponibili (32)